Federico Martello ringrazia la Russia per gli aiuti dati a Bergamo

Federico Martello

Federico Martello, il cantante palermitano Verdellese di adozione, non si è perso d’animo nonostante gli spettacoli e gli eventi cancellati a causa dell’emergenza Coronavirus nel mondo. Anzi ha approfittato del maggiore tempo libero per dedicarsi allo studio di nuove canzoni, anche in russo, e tra di esse la canzone “Temnaya Noch” (letteralmente, Notte Buia), una canzone sovietica scritta nel 1943, simbolo degli anni della Seconda Guerra Mondiale.

In occasione della Festa della Vittoria che si celebra il 9 Maggio, Federico Martello tramite questa canzone ha voluto rendere omaggio alla Russia e al suo popolo per l’aiuto e la vicinanza che hanno dimostrato in questi mesi a Bergamo e all’Italia, anche tramite l’invio di materiale sanitario e medici, sia per il sostegno personale dopo la sua partecipazione allo show di Russia1 “Nu-Ka Vse Vmeste”, e stringersi a loro in un abbraccio virtuale per le difficoltà che ora anche la Russia sta incontrando a causa del virus. Un testo quantomai attuale, sull’importanza di potercela fare, dell’essere uniti, della forza e  dell’amore.

Federico Martello è l’unico al mondo ad avere partecipato allo stesso format di All Together Now, prima in Italia e poi in Russia.

Nel suo cantiere musicale fervono molte iniziative e collaborazioni artistiche in Italia, Russia, Buriazia e Svezia. Presto uscirà anche un suo contributo per una pubblicazione inglese dal titolo “Disabled People – The Voice of Many”; Federico è anche membro del Disability Art International del prestigioso British Council, nell’ambito di un progetto dell’Unione Europea per la promozione di artisti con disabilità, che lo pongono tra gli artisti con disabilità più quotati del mondo.

Ti è piaciuto l'articolo?
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Categorie
×

Ciao!

Da oggi puoi scriverci anche su  whatsapp!

×