Natale a Zingonia, i carabinieri regalano doni ai bambini

Natale a Zingonia

Natale a Zingonia con l'Arma dei carabinieri

Il Natale a Zingonia si festeggia con i Carabinieri. Una giornata indimenticabile per i tantissimi bambini che il 21 dicembre 2019 hanno partecipato alla grande festa organizzata dall’Arma, dall’associazione “La Rinascita”, dall’associazione dei senegalesi bergamaschiAssosb 2 onlus” e dall’associazione culturale “Ar Rhama” che gestisce la moschea di Zingonia e che per la prima  volta ha deciso di prendere parte attivamente ad un evento sul territorio.

Storoni: “Questo Natale a Zingonia è l’inizio di un nuovo percorso di integrazione e legalità”

Sul palco allestito nella tensostruttura appositamente eretta per l’occasione hanno parlato i cinque sindaci dell’area di Zingonia, il comandante provinciale dei carabinieri di Bergamo Paolo Storoni, il tenente GerardoTucci e i presidenti delle tre associazioni coinvolte.

“E’ una gioia vedere tutti questi bambini tutti insieme – ha detto Storoni – penso che questo Natale a Zingonia sia il culmine di un percorso durato mesi e l’inizio di un nuovo percorso: un percorso di integrazione nello spirito più nobile dell’Arma e della società italiana, la possibilità di convivere nel rispetto della legalità, nel rispetto delle leggi e nel rispetto reciproco anche con colori diversi 

della pelle, con la consapevolezza che siamo tutti uguali se tutti quanti rispettiamo la legge.Penso che questa iniziativa faccia parte del nostro dna: essere un’istituzione ad alta valenza sociale per la gente e in mezzo alla gente. Ringrazio in modo particolare il Tenente Tucci: tutto questo è stato fatto grazie a lui che ci ha creduto e si è prodigato in prima persona senza risparmio di energie e tempo. Facendo squadra siamo riusciti a raggiungere un risultato importante, continuiamo a seminare bene e ci ritroveremo a raccogliere qualcosa di bello, vincente e prodigioso per il nostro futuro”.

Tucci: “Credo che la storia di Masiello, rappresenti quella di Zingonia” 

A sorpresa sul palco sono saliti a fine serata anche due calciatori dell’Atalanta: Musa Barrow e Andrea Masiello invitati personalmente dal tenente Tucci. “Ci tenevo in particolare alla presenza di Masiello perchè credo che la sua storia rappresenti quella di Zingonia. È un campione che ha avuto un periodo molto difficile nella sua carriera ma che ha saputo rialzarsi e arrivare di nuovo al vertice, tanto che ora per lui si parla addirittura di Nazionale. Quello che ha fatto lui è quello che vorremmo fare noi qui: tutto è possibile se ci si mette buona volontà”.

Ti è piaciuto l'articolo?
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Categorie

Lascia un commento

×

Ciao!

Da oggi puoi scriverci anche su  whatsapp!

×